ERNIA.ORG

Un progetto per diffondere la cultura per la prevenzione e la terapia dell'ernia inguinale 

a cura del dott. Tommaso Lubrano
Città della Salute e della Scienza di Torino, presidio Molinette


TIELLE®: Un marchio che racchiude una "Mission"

Day Surgery Hernia Center Italy con la sigla TIELLE® acronimo di Tommaso Lubrano, è un marchio indipendente che identifica la possibilità di fruire da parte del pubblico e degli operatori sanitari di un servizio medico chirurgico altamente specialistico. Il simbolo ha la finalità di porre in evidenza le strutture a carattere pubblico o privato presenti in Italia deputate specificamente alla diagnosi e alla cura delle ernie della parete addominale indicandole quali sedi di qualificata competenza.

La presenza di chirurghi accreditati riconosciuti esperti di questa materia, operanti secondo rigorose procedure organizzative, fornisce al paziente la soluzione più idonea al caso garantendo il miglior risultato terapeutico oggi possibile in assoluta sicurezza. L’esperienza clinica maturata con le diverse metodiche riparative ed anestesiologiche, il costante aggiornamento e i continui perfezionamenti nella terapia con l’utilizzo di sempre nuove tecnologie e dispositivi d’avanguardia, la fattiva collaborazione tra specialisti di elevato livello professionale, fanno ritenere possibili ulteriori sviluppi qualitativi in questo settore.

L’obiettivo prefisso dell’eccellenza di cura per l’ernia inguinale e le analoghe affezioni della parete con tecniche e materiali protesici ideali potrà così essere realisticamente raggiunto.

Cos'è un'ernia inguinale?


L’ernia inguinale è una fra le patologie più diffuse, con riscontro in costante aumento in tutti i paesi industrializzati.

Per ernia si intende la fuoriuscita di un viscere dalla cavità che normalmente lo contiene, attraverso un orifizio, un canale anatomico o comunque una soluzione di continuo.

La riparazione dell’ernia inguinale mediante un metodo scientifico edanatomico risale solo alla fine del 1800. La geniale tecnica mediante sutura ideata da Edoardo Bassini già applicata in tutto il mondo, dimostra ancora oggi la sua validità. Questo intervento resta alla base dei moderni studi sull’ernia che hanno consentito più recentemente lo sviluppo di analoghe metodiche come la Shouldice fino ad arrivare all’evoluzione degli attuali sistemi di cura che prevedono l’uso di protesi.

I numeri della patologia

200

Oltre 200000 i casi di ernia inguinale all'anno

99

La percentuale di guarigione con intervento condotto correttamente

50

La durata media, in minuti,  di un intervento di ernia inguinale

30

Il tempo medio, in giorni, di recupero per tornare a una vita normale

Domande frequenti sull'ernia

L'ernia è costituita da un sacco peritoneale che può contenere all'interno un viscere e
che si fa strada attraverso un'area debole della parete addominale, non necessariamente
correlata ad un vero danno o ad una lesione della parete stessa. L'ernia può essere
inguinale (obliqua esterna o diretta), femorale o ombelicale. Può essere una punta d'ernia
fino ad essere scrotale, può essere riducibile spontaneamente oppure manualmente o
essere irriducibile.

Familiarità (fattore predisponente), Lavoro pesante, attività sportiva intensa, obesità, stipsi cronica, B.P.C.O. (Bronco
Pneumopatia Cronica Ostruttiva), Collagenopatia.

Fatta la diagnosi, c'è l'indicazione all'intervento che è l'unico metodo per guarire
definitivamente. La decisione poi spetta al Paziente in base ai sintomi accusati.

La risposta è sempre affermativa. L'età non rappresenta un criterio di esclusione dall'intervento. Le malattie associate, come quelle del cuore, non controindicano di principio
l'operazione.

Consiste nel rimettere il sacco dell'ernia in addome senza togliere nulla. La
riparazione erniaria prevede varie tecniche e consiste nell'inserire una retina di forma e
materiale di diverso tipo che rimane nel corpo sempre, oppure può essere riassorbita parzialmente dall'organismo.

I risultati cosmetici, oltre che funzionali sono più che buoni. Il taglio di pochi
centimetri sopra il pube, chiuso con sutura estetica, viene eseguito con filo riassorbibile
senza necessità di togliere i punti.

Ultimi articoli dal BLOG

Studio prospettico sull'utilizzo di reti leggere in prolipropilene con tecnica tension-free sutureless

Studio prospettico sull'utilizzo di reti leggere in prolipropilene con tecnica tension-free sutureless

Le protesi sintetiche e l’uso routinario dell’anestesia locale, hanno cambiato radicalmente il modo di riparare
un’ernia inguinale. Il recente utilizzo di reti leggere in polipropilene che vengono fissate ai tessuti con la colla
biologica di fibrina, consente di ottenere risultati sovrapponibili con una migliore qualità di vita del paziente.
Leggi articolo...

Day-Surgery e One-Day-Surgery

Day-Surgery e One-Day-Surgery

2 termini che definiscono rispettivamente la possibilità di esser sottoposti ad un intervento chirurgico, a trattamenti diagnostici e/o terapeutici con la dimissione nello stesso giorno oppure dopo una sola notte di degenza.
Leggi articolo...

Biopsia intelligente meno demolizioni

Biopsia intelligente meno demolizioni

Una nuova procedura diagnostica minimamente invasiva che consente di studiare con accuratezza il carcinoma della mammella, è stata messa a punto dall'Istituto Europeo di Oncologia.
Leggi articolo...

Ernia Inguinale, Crurale e Ombelicale

Da oggi anche su Amazon!
Lo sviluppo dei nuovi materiali biocompatibili, l’utilizzo di dispositivi sofisticati, la diffusione dell’anestesia locale nella cura, la gestione chirurgica della parete addominale anche in ambito ambulatoriale, rappresentano punti di forza il cui obiettivo è rivolto soprattutto al miglioramento del confort operatorio oltre che all’efficacia terapeutica. La qualità della vita dei pazienti, il totale recupero funzionale in particolare dei giovani, dei soggetti dinamici, delle persone sportive, oggi costituisce la mission per il chirurgo dedicato a questa patologia. 

ACQUISTA ORA